Il virus Flame torna all’attacco

  • Diego Gualdoni

image from Il virus Flame torna all’attacco

Secondo un recente studio di laboratorio da parte della Kaspersky Lab, sembra che il virus Flame si sia fatto nuovamente vivo attraverso tre varianti rispetto alla versione originale scoperta nel maggio del 2012.

Flame era un virus di spionaggio informatico scoperto appunto per la prima volta dai laboratori di Kaspersky. La sua natura e pericolosità desto molta preoccupazione tanto che ci fu una vera e propria campagna di sensibilizzazione in tutto il mondo sia sulla sua pericolosità, sia su come cercare di difendersi dal virus. La complessità del codice e il grado di sofisticatezza del software indicano come dietro la diffusione di questo virus ci sia stato un progetto criminoso sponsorizzato addirittura da organizzazione molto potenti.

Si ritiene che originariamente Flame abbia iniziato a diffondersi nel 2010, ma ulteriori analisi del codice fa ritenere oggi che la sua reale data di creazione risalga indietro di due anni.

Continua a leggere qui….