Servizi SEO: sai cosa sono?

  • Diego Gualdoni

image from Servizi SEO: sai cosa sono?

Da moltissimi anni si parla sul web di Servizi SEO: ormai non c’è agenzia di comunicazione di qualsiasi dimensione che non parli di SEO.

Di cosa stiamo parlando veramente quando parliamo di SEO?

Attenzione: in questo articolo non solo spiegheremo cosa sono i servizi seo a chi non è molto ferrato sull’argomento, ma quanto stiamo per dire può essere di grande utilità anche a chi in realtà di sa qualcosa di SEO, perché parleremo di come riconoscere dei servizi SEO di buon livello.

1) SEO, spiegata facile

SEO, spiegata facile
La Seo non è complicata, purchè tu sappia di cosa si tratta.

Puoi saltare questo paragrafo se già sai di cosa si tratta.

In poche parole, la SEO è un insieme di tecniche specifiche volte a migliorare il posizionamento del tuo sito sul motore di ricerca. La parola SEO viene dall’inglese Search Engine Optimization, che significa appunto ottimizzazione per il motore di ricerca.

Per brevità in questo articolo ci riferiremo principalmente a Google quando parliamo di SEO, visto che quasi il 90% delle ricerche di tutto il mondo sono fatte su Google.

Ora per capire la SEO immaginati di entrare in un grande negozio di libri. Ci sono migliaia di libri e ogni giorno ne arrivano di nuovi.

Stai cercando dei libri in particolare e chiedi al libraio di indicarteli.

Lui ti indica con precisione in che corridoio ed in che scaffale trovarli.

Come ha fatto?

Probabilmente, penserai, li ha ordinati prima per categoria...si ma poi? Ci sono centinaia di libri per ogni categoria ed ogni categoria ha delle categorie specifiche.

Ok allora li ha ordinati in ordine alfabetico in ogni categoria, dirai o per codice prodotto…

Probabilmente ha fatto anche questo ma se guardi bene in ogni libreria in ogni zona ci sono sempre libri messi in evidenza che non rispettano nessun ordine alfabetico o altro.

Sono il libri che il libraio reputa più interessanti per i lettori, quelli più cercati, più acquistati più letti.

Ecco adesso immaginato il motore di ricerca come una serie di algoritmi informatici che lavorano come un libraio: solo che la libreria è infinita e ogni giorno cresce di milioni di pagine.

Il libraio-motore di ricerca deve stabilire in tempo reale, quali sono le pagine web più appetibili per i suoi lettori, cioè gli utenti.

E il lavoro di chi offre servizi SEO è quello di saper comunicare il valore delle pagine web al motore di ricerca in modo da ricevere un posto ben visibile in quegli “scaffali” virtuali che sono le pagine dei risultati di ricerca (SERP, in gergo tecnico).

2) Come fa il motore di ricerca a posizionare una pagina e cosa fa l’esperto SEO

Come fa il motore di ricerca a posizionare una pagina e cosa fa l’esperto SEO
L'esperto seo e l'algoritmo del motore di ricerca

Il motore di ricerca ha un grande lavoro da fare: ogni secondo ci sono milioni di ricerche e milioni di persone che vogliono una risposta immediata tra i miliardi di pagine web esistenti (ed in aumento giornaliero).

Per fare questo esistono degli algoritmi, cioè dei programmi che “imbeccati” con delle istruzioni specifiche fanno il lavoro del libraio dell’esempio precedente.

Il modo in cui l’algoritmo di Google lavora per dare posizionamento ai siti è regolato da almeno 200 fattori principali e ovviamente le loro combinazioni, rendendo così molto complesso comprendere immediatamente perché il proprio sito si trova alla pagina 600 dei risultati di ricerca.

Non si può stabilire così “ad occhio” come si potrebbe fare se ad esempio i siti fossero ordinati per esempio dal più nuovo al più vecchio o per anzianità, o in ordine alfabetico (come crede ancora qualcuno): in questi casi si troverebbe subito l’errore!

Come abbiamo detto però il lavoro dell’algoritmo è quello di capire se un sito può essere utile o meno all’utente: quindi un lavoro molto complesso e delicato che dovrebbe “anticipare” i desideri di chi cerca e comprenderli pienamente.

Sembra impossibile ma Google ci riesce: per questo negli anni ha spiazzato la concorrenza di tutti i motori di ricerca.

Proprio per questo c’è bisogno di servizi SEO e di esperti professionisti che conoscano bene queste tecniche che insieme sono una vera e propria arte.

3) I Servizi SEO principali

I Servizi SEO principali
Quelli che seguono sono i principali servizi seo che WebHosting.it ti offre

Il lavoro di SEO si suddivide in diversi aspetti, aspetti che, la maggioranza delle volte richiedono l’intervento di più figure professionali insieme.

Infatti se da un lato c’è l’esperto SEO che deve impostare la strategia, controllare i risultati ed eseguire tutte le ottimizzazioni necessarie, il lavoro di SEO richiede almeno altre skill:

  • Content Marketing: le pagine hanno bisogno di contenuti per essere valutate dal motore di ricerca e i contenuti sono testuali e visivi. Un buon content marketing deve essere realizzato da chi ha delle buone abilità nella scrittura in generale e nello specifico di copywriting, cioè di qualcuno che ha studiato come applicare il marketing alla scrittura. Il modo poi di “impacchettare” le immagini a corredo del testo può essere un’abilità che i copywriters, avendo studiato marketing, conoscono, ma ovviamente deve essere sempre supervisionata da chi si occupa della strategia SEO.
  • Il webdesigner: il modo in cui i siti sono creati e gestiti influenza pesantamente il posizionamento sui motori di ricerca. Velocità, performance, esperienza dell’utente. Se il sito è lento, pesante, organizzato male, difficile da capire, se l’hosting non va bene, le immagini non sono ottimizzate, se ci sono troppi plugin, troppe pagine di errore... eccetera… il webdesigner deve intervenire per tenere tutto sotto controllo.
  • Il SEO esperto di link building: i link sono la parte più importante della SEO, l’elemento che, quando i precedenti sono tutti sotto controllo, fa migliorare velocemente il posizionamento di un sito. Tra i servizi SEO la link building è quello che coinvolge direttamente l’esperto SEO, che dovrà fare delle ricerche per capire come si muove la concorrenza sul motore di ricerca, che tipo di strategia di ottimizzazione utilizza e dovrà ricercare i siti adatti dai quali ottenere link.

4) Quindi un team di servizi SEO può essere composto da uno o più esperti

Beh in realtà non sempre è così.

Ci sono esperti SEO che sono anche dei bravissimi redattori e si occupano direttamente dei contenuti: anzi spesso è il modo in cui molti SEO fanno gavetta e testano sono proprio i contenuti. 

In altri casi ci sono dei Webdesigner o dei programmatori che sono anche epserti di SEO quindi dopo aver impostato la strategia riescono a smanettare in tutti i modi, per avere dei siti ultra performanti.

Oppure ci sono team SEO molto complessi in cui addirittura il lavoro viene suddiviso in microtask e svolti da molte persone: uno si occupa di studiare la strategia, uno di trovare i link, uno di studiare i tipi di contenuti, altri di realizzarli e così via.

Non è la quantità delle persone a dare i servizi SEO che fa la differenza ma l’esperienza è la qualità.

Ricordiamoci una cosa: per quanto possa sembrare arzigogolata e tecnica, l’ottimizzazione sui motori di ricerca è un’attività di marketing vera e propria, ed anzi lo diventa sempre di più.

10 anni fa gli smanettoni potevano sempre provare a cercare trucchetti di tutti i tipi per “fregare il motore di ricerca” oggi invece grazie al machine learning e agli algoritmi intelligenti è molto più complesso.

Il motore di ricerca tende a “premiare” con un buon posizionamento i siti che effettivamente piacciono e sono performanti per le persone.

Non è questione di avere dei programmatori full stack a disposizione che sappiano hackerare, che è un falso mito sulla SEO,  ma di saper creare pagine web utili, facili e veloci da usare, interessanti e coinvolgenti.

Ecco perché torniamo al discorso principale: la SEO è un’attività di marketing vera e propria. 

Non si tratta solo di prendere traffico dal motore di ricerca. Devi tenertelo, Devi portarlo a fare ciò che vuoi tu.

5) Lezione da non dimenticare mai: I servizi SEO sono quindi servizi di marketing veri e propri.

Non ci credi?

Facciamo un esempio.

Immaginati di aver creato un eCommerce per vendere smartphone usati. Fai un bel lavoro di link building e di contenuti e ti posizioni molto bene sui motori di ricerca. Però poi il tuo sito internet, quando gli utenti vanno al carrello, inizia a dare problemi: il sistema che hai usato per il tuo eCommerce è lento. 

Il pulsante di acquisto non si trova nelle schede prodotto e i clienti devono ammattirsi. Il checkout è di 3 pagine e chiede troppe informazioni.

Hai un sito ben posizionato ma su 1000 visite non fai nemmeno una vendita assicurata.

Questo perché hai pensato solo a come prendere traffico e non a come renderlo clienti paganti.

Chi ti offre servizi SEO deve saper valutare il tuo sito, il tuo business, nella sua interessa e non può lavorare a compartimenti stagni.

6) Chi offre Servizi SEO potrebbe anche aiutarti con la SEM

SEM significa Search Engine Marketing e in realtà indica un’attività molto specifica: la pubblicità che appare sul motore di ricerca quando paghi, che su Google si chiama Google Ads (un tempo AdWords). 

La pubblicità su Google è contentualizzata alle ricerche: cioè Google ti permette di creare un annuncio e di targetizzarlo per specifiche ricerche. Per esempio l’annuncio

“Smartphone usati Android e iOs, prezzi al 50%” per l’ecommerce dell’esempio di prima potrebbe comparirre su Google e portare le persone sul mio sito. Per fare ciò devo creare l’annuncio e il target: cioè devo dire a Google dove voglio che appaia, a chi e per quali ricerche. Ovviamente in questo caso, visto che è in Italiano, direi Italia, come luogo, età, chiunque sia maggiorenne, e come ricerche le parole e frasi chiave legate a Smartphone in offerta, economici e usati. 

Le parole chiave hanno un livello di concorrenza: più c’è concorrenza più costano.

Devo quindi decidere quanto spendere: maggiore la spesa, maggiore il volume di traffico che posso raggiungere. Se ad esempio ho un budget di 30 euro al giorno mi limiterò a un certo numero di parole chiave.

Se invece voglio utilizzare parole chiave molto attraenti tipo l’ultimo modello di iPhone, dovrò utilizzare più budget. Parole chiave specifiche portano meno traffico ma più specifico: cioè paghi per avere visitatori che più o meno sanno cosa aspettarsi.

Parole chiave ampie portano tanto traffico ma meno specifico: potrei avere tantissimi click da iPhone ma magari il 90% lo vorrebbe nuovo, però io pago per tutti quelli che non comprano anche.

E non è finita qui: una volta lanciato il tutto Google deve approvare e poi assegna un punteggio di rilevanza. Cioè non basta pagare e magari pagare più degli altri per apparire subito primi nel box dei risultati a pagamento (in alto su tutti su Google) ma c’è bisogno anche di una certa rilevanza.

Google potrebbe valutare il mio annuncio poco rilevante per il target che ho scelto o che la pagina dove arriva l’annuncio è poco rilevante rispetto al target e all’annuncio.

Qui si entra già in un campo di nuovo SEO: il punteggio di qualità della pagina per Google AdWords è simile a quello della SEO. 

Quindi la risposta alla domanda se chi offre servizi SEO si occupa anche di SEM la risposta è: forse!

Sicuramente chi ha imparato a conoscere bene i segreti di Google e le loro applicazioni di solito si dedica anche con successo alla SEM, ma è anche vero che lavorare con budget spesi in tempo reale è diverso che lavorare in organico, quindi ci sono esperti SEO che lavorano solo in organico e magari si affiancano ad esperti di Advertising per la SEM.

7) Ci sono anche i servizi SEO “proibiti” (che devi evitare a tutti i costi)

Negli anni passati nei forum (prima ancora dell’avvento dei social) si sono diffusi due termini: White Hat SEO e Black Hat SEO.

Letteralmente significano SEO dal cappello bianco e SEO dal cappello nero.

I nomi ricordano i maghi dei giochi fantasy: il mago buono aveva il capello e il vestito bianco e quello cattivo era tutto di nero.

Il White Hat SEO è quello che segue le regole principali stabilite dal motore di ricerca, quello di cui abbiamo parlato fino ad adesso.

I servizi black hat sono invece i servizi che cercano di “ingannare” l’algoritmo utilizzando codici e altro. Sono delle tecniche che hanno senso solo in casi in cui non c’è un vero progetto di marketing a lungo termine ma si vuole fare tanto traffico in tempi brevi e sono spesso legati a servizi e prodotti legali o anche se legali, di dubbia origine, fiducia o moralità.

Le tecniche Black Hat sono controproducenti e possono portare a penalizzazioni pesanti sul motore di ricerca e soprattutto sono sbagliate perché non rispettano l’utente.

Quando scegli i servizi SEO diffida di chi ti offre scorciatoie segrete e falle di Google da sfruttare per risultati velocissimi: quasi sempre finisce male.

Hai bisogno di Servizi SEO di qualità?

Contattaci per una consulenza gratuita su come posizionare il tuo sito in modo organico (e di affiancarti anche altri strumenti di marketing, se ne hai bisogno.

Nel frattempo ti invieremo un report semplice ed efficace, scritto dai nostri esperti SEO con più di dieci anni d’esperienza, che in poche pagine ti schiariranno le idee sul mondo della SEO e addirittura ti daranno qualche dritta che potrai applicare subito sul tuo sito.

Categorie