Come registrare domini per poi rivenderli

  • Diego Gualdoni

image from Come registrare domini per poi rivenderli

Un business piuttosto in voga negli ultimi anni e anche molto facile da fare è quello per cui ci si mette a registrare domini per poi rivenderli in un secondo momento.

Avete presente cosa sia un dominio?

Il dominio è, in pochissime parole, come per un indirizzo civico, il nome che decidiamo di dare a una pagina, un blog, un sito, seguito da un punto . e preceduto dal famoso www. (ad esempio www.repubblica.it; www.wikipedia.org).

Per identificare un sito c’è bisogno di un nome che sia univoco, che sia uno e uno soltanto, per evitare che ci possano essere due siti, quindi due indirizzi, uguali.

Come possiamo guadagnarci rivendendo questo domini? Continua a leggere per sapere come registrare domini per poi rivenderli.

Il business del nome del dominio

Come registrare domini per poi rivenderli

Non è affatto un’idea tanto strana o un’idea con cui la gente in precedenza non si sia fatta già bei soldi, basta solo capire come muoversi per guadagnare rivendendo il nome del dominio.

Come abbiamo già detto in precedenza il nome del sito deve essere uno solo e uno soltanto, quindi noi potremmo diventare proprietari di un nome, di un indirizzo, che è solo nostro e che possiamo rivendere!

In pratica se noi riusciamo a comprare il nome di un dominio che sia strategico a poco prezzo possiamo rivenderlo con un guadagno incredibile!

Come scegliere il nome giusto

Innanzitutto non bisogna essere avventanti ma fare una scelta che abbia a che fare con un buon branding, facilità di memorizzare il nome stesso e poi una ottimizzazione massima nei motori di ricerca SEO.

Quindi dobbiamo pensare a un nome chiaro, evocativo, esplicito.

Deve essere un nome corto e possibilmente senza trattini che sono facilmente dimenticati.

Bisogna cercare, poi, per le ricerche SEO, la parola chiave più giusta e più popolare.

Come acquistare

Mettiamo dunque il caso che ci sia venuto un colpo di genio, una bellissima parola con cui conquistare una bella fetta di mercato.

In questo caso quello che dobbiamo fare è comprare il dominio per pochi euro e tenerlo parcheggiato il tempo che ci vuole.

Se poi un imprenditore vorrà comprare quel dominio lì, qualche tempo dopo potrebbe anche pagare poi fior di quattrini il nome da noi immaginato.

Una delle campagne più riuscite in questo caso riguarda il caso del dominio prestiti.it, comprato per pochi euro e rivenduto poi a 200 mila.

Altri domini, poi, internazionali sono stati venduti per milioni e milioni di dollari. Parliamo di sex.com ad esempio.

Insomma, basta solo pensare al target e fare una bella ricerca di mercato per capire quale sarà il prossimo trend.

Non siamo nei selvaggi anni 90 ma si può ancora guadagnare bene.

Conclusioni

Non stiamo parlando di un business che abbia bisogno di chissà quali fondi per iniziare.

Ci vuole solo creatività e una bella ricerca su ciò che possa andare in un futuro prossimo.

Comprare il dominio e parcheggiarlo per offerte migliori a te costerà pochi euro che potrebbero diventare un bel po’.

Per la registrazione dei domini poi, ci pensa WebHosting.it 🙂